Mutui a confronto
Mutui a tasso fisso
Mutui a tasso variabile
Mutui a tasso misto
Mutui ordinati per banca
 

Capire i mutui
I mutui casa
Il mutuo fondiario e altri tipi di mutuo
Tasso fisso, variabile o misto ?
Il piano di ammortamento
Imposte mutuo e agevolazioni fiscali
I costi del mutuo e le spese notarili
Ipoteca
Estinzione mutuo
FAQ
Glossario
Consigli utili

 


Quando conviene ereditare un mutuo ?

Prima di tutto bisogna distinguere il nuovo prodotto: “prestito vitalizio ipotecario”, dall’eredità di mutuo in caso di morte del contraente.

Nel primo caso il mutuatario finché è in vita non versa né capitale né interessi. Gli eredi saranno tenuti a rimborsare capitale e interessi in un’unica soluzione, entro 12 mesi dalla morte del mutuatario.
Il secondo caso invece è quello classico in cui gli eredi sono chiamati ad accettare o meno l’eredità. Qualora venisse accettata, l’erede oltre a divenire proprietario di eventuali beni patrimoniali, sarebbe obbligato a rimborsare anche l’eventuale mutuo ereditato.

Pertanto prima di accettare con leggerezza un eredità sarebbe bene analizzare attentamente la situazione patrimoniale del defunto.
Infine è bene ricordare che per garantire la futura serenità degli eredi è possibile stipulare una polizza vita a copertura del debito residuo di un mutuo.


 

 

 

 

 

Privacy - Cookie Policy