Benvenuti sul nostro forum: condividi le tue esperienze! (la registrazione non Ŕ obbligatoria)

 
  • Indice
  •  » Mutui
  •  » Estinzione anticipata mutuo inpdap

#1 25-08-2009 17:59:07

RenatoPal
Ospite

Estinzione anticipata mutuo inpdap

Salve,
varrei sapere cosa fare per estinguere totalmente anticipatamente un mutuo prima casa contratto con l'INPDAP nel 2004. Se Ŕ prevista una penale. A chi deve essere inviata la richiesta. Dopo quanto tempo l'INPDAP consente di chiudere la pratica.
Vi ringrazio anticipatamente per le risposte.

#2 26-08-2009 12:33:42

Alessandrite
Membro SENIOR
Registrato: 01-07-2008
Messaggi: 356

Re: Estinzione anticipata mutuo inpdap

Nel regolamento attualmente in vigore (scritto secondo le nuove disposizioni impartite dalla Legge Bersani) non Ŕ dovuta alcuna penale per l'estinzione anticipata.

Per quanto riguarda invece gli atti sottoscritti prima del 02/02/2007 (devi leggere attentamente cosa prevede il contratto di mutuo che hai sottoscritto...... se non sbaglio la penale stabilita dall'INPDAP era dell'1%) valgono queste regole:

Per i mutui a tasso variabile stipulati prima del 2/2/07 (o del 3/4/07 a seconda del caso) e per i mutui a tasso fisso stipulati prima del 1/1/2001:
- nessuna penale se si rescinde negli ultimi due anni di ammortamento;
- penale massima 0,20% se si rescinde nel terzultimo anno di ammortamento;
- penale massima 0,50% se si rescinde prima del terzultimo anno di ammortamento.
Note:
- Se il contratto prevedeva gia' una penale di importo uguale od inferiore a quelle fissate dagli accordi, viene prevista una riduzione di 0,20 punti percentuali applicabile alla penale contrattuale.
- Queste penali massime valgono anche per i mutui a tasso misto stipulati prima del 1/1/2001 e per quelli stipulati successivamente per i quali la variazione della tipologia di tasso (dal fisso al variabile o viceversa) sia prevista contrattualmente con cadenze periodiche inferiori o uguali a due anni. Nei casi in cui le cadenze siano superiori a due anni si applicano queste misure massime solo se al momento dell'estinzione anticipata sia in vigore il tasso variabile.

Per i mutui a tasso fisso stipulati successivamente al 31/12/2000:
- nessuna penale se si rescinde negli ultimi due anni di ammortamento;
- penale massima 0,20% se si rescinde nel terzultimo anno di ammortamento:
- penale massima 1,50% se si rescinde nella seconda meta' del periodo di ammortamento (comunque prima del terzultimo anno);
- penale massima 1,90% se si rescinde nella prima meta' del periodo di ammortamento.
Note:
- Se il contratto prevedeva gia' una penale di importo uguale od inferiore a quelle fissate dagli accordi, sono previste le seguenti riduzioni applicabili alle penali contrattuali:
* di 0,25 punti percentuali se la penale e' uguale o superiore all'1,25%;
* di 0,15 punti percentuali se la penale e' inferiore all'1,25%.
- Queste penali massime si applicano anche ai mutui a tasso misto stipulati dopo il 31/12/2000 per i quali la variazione della tipologia di tasso (da fisso a variabile o viceversa) sia prevista con cadenze periodiche superiori ai due anni nel caso in cui al momento dell'estinzione anticipata sia vigente il tasso fisso. In questi casi il periodo di ammortamento da tenere in considerazione e' quello regolato dal tasso fisso vigente al momento dell'estinzione anticipata.

Puoi inviare una lettera raccomandata A.R. chiedendo di poter effettuare l'estinzione anticipata del mutuo e di comunicarti, a stretto giro di posta, l'importo del debito residuo dovuto alla data del 31/12/2009 (puoi anche controllarla nel tuo piano di ammortamento che Ŕ allegato al rogito) e le modalitÓ per eseguire l'estinzione.

Ciao

Non in linea

  • Indice
  •  » Mutui
  •  » Estinzione anticipata mutuo inpdap
Argomenti correlati Fonte Data
Guida -
Glossario -

Footer forum

Spaziomutui.com

Privacy - Cookie Policy