Mutui a confronto
Mutui a tasso fisso
Mutui a tasso variabile
Mutui a tasso misto
Mutui ordinati per banca
 

Capire i mutui
I mutui casa
Il mutuo fondiario e altri tipi di mutuo
Tasso fisso, variabile o misto ?
Il piano di ammortamento
Imposte mutuo e agevolazioni fiscali
I costi del mutuo e le spese notarili
Ipoteca
Estinzione mutuo
FAQ
Glossario
Consigli utili

 

Planimetria catastale: definizione e tipologie

Che cos’è la planimetria catastale, e perché viene richiesta come uno dei documenti obbligatori nel momento in cui si fa una richiesta di mutuo?

Da un punto di vista sostanziale, per planimetria catastale si intende il disegno, di tipo tecnico, che riporta graficamente tutte le caratteristiche di un immobile censito (ovvero pertinenze, metratura, contorni, destinazione dei vari ambienti interni in cui sono organizzati gli spazi, accessi, ecc). Di norma il rapporto utilizzato è in scala di 1 a 200, e può essere richiesta gratis dai professionisti oppure da chi vanta un diritto reale su un immobile.

Tipologie di planimetrie

Ci sono due casi specifici: la planimetria catastale di impianto, e quella “rasterizzata”. Quella definita di “impianto” si riferisce alla prima planimetria presentata al momento in cui è stato richiesto l’accatastamento e può essere chiesta anche online almeno nei principali comuni italiani (come Roma, Milano, ecc). Invece si parla di una planimetria rasterizzata, quando questa non risulta nell’archivio telematico dell’Agenzia del territorio (spesso perché non è stata presa in carico dagli addetti alla rasterizzazione per dei problemi collegati alla documentazione). Si può chiedere quindi una rasterizzazione, ovvero la scannerizzazione del cartaceo, così da avere il formato telematico (che normalmente viene scaricato e presentato poi alle banche che lo hanno richiesto in formato pdf). Se non si può procedere con questa modalità (perché non esiste il cartaceo) allora si deve procedere tramite DOCFA.

Quale utilità per la banca?

La concessione di un mutuo, e la conseguente iscrizione di ipoteca (vedi anche Grado iscrizione ipoteca) , deve avvenire su un immobile in modo certo. Questa corrispondenza viene ricavata proprio dalla planimetria catastale, che servirà anche ai periti per controllare che non siano presenti delle discrepanze e degli eventuali abusi edilizi che portano verso la bocciatura di una richiesta di mutuo anche in presenza di tutti gli altri requisiti necessari, e se l’aspetto reddituale è soddisfacente.

Il costo?

I costi sono estremamente variabili, e dipendono anche dal tipo di strumento utilizzato, a seconda che sia online, direttamente o tramite un’agenzia di servizi, oppure con l’ausilio di un professionista. Nel caso di richiesta di rasterizzazione ci si può rivolgere anche al catastoinrete contattando [email protected].


 

 

 

 

 

Privacy - Cookie Policy