Mutui a confronto
Mutui a tasso fisso
Mutui a tasso variabile
Mutui a tasso misto
Mutui ordinati per banca
 

Capire i mutui
I mutui casa
Il mutuo fondiario e altri tipi di mutuo
Tasso fisso, variabile o misto ?
Il piano di ammortamento
Imposte mutuo e agevolazioni fiscali
I costi del mutuo e le spese notarili
Ipoteca
Estinzione mutuo
FAQ
Glossario
Consigli utili

 

Piano di ammortamento italiano

L’ammortamento all’italiana prevede rate decrescenti composte da quote capitali costanti e quote interessi decrescenti.
Per costruire il piano di ammortamento sarà necessario calcolare per ogni periodo:

(quota capitale = capitale iniziale / numero di rate).
Capitale residuo = capitale residuo (periodo precedente) – quota capitale (costante)
Quota interessi = capitale residuo (periodo precedente) x tasso di interesse (rapportato al periodo)
Rata = quota interessi + quota capitale

Interessi totali più contenuti !
Rispetto al piano di ammortamento alla francese, questa formula consente di risparmiare sul totale interessi a causa del più rapido rimborso del capitale.
Infatti, fermo restando che gli interessi sono sempre calcolati sul capitale residuo, il piano di ammortamento all’italiana presenta un capitale residuo sempre più contenuto rispetto a quello francese. Dunque gli interessi saranno calcolati sempre su un valore più contenuto, determinando un totale interessi ridotto (vedi anche ammortamento francese vs ammortamento italiano).