Mutui a confronto
Mutui a tasso fisso
Mutui a tasso variabile
Mutui a tasso misto
Mutui ordinati per banca
 

Capire i mutui
I mutui casa
Il mutuo fondiario e altri tipi di mutuo
Tasso fisso, variabile o misto ?
Il piano di ammortamento
Imposte mutuo e agevolazioni fiscali
I costi del mutuo e le spese notarili
Ipoteca
Estinzione mutuo
FAQ
Glossario
Consigli utili

 

Costi assicurativi del mutuo

Esistono tre forme di copertura assicurativa:

  • Le polizze protezione mutui (facoltative)
  • Le polizze incendio e scoppio (obbligatorie)
  • Le polizze fideiussorie (obbligatorie)

Polizza protezione mutuo

Le polizze protezione mutui sono facoltative, tuttavia, il consulente bancario “consiglia” quasi sempre di acquistarle per una maggiore serenità del mutuatario e/o della sua famiglia.
Tali polizze mirano a tutelare il mutuatario in caso di eventi che possano compromettere la sua capacità di rimborso (ad es. decesso, malattia, inabilità, infortunio, perdita del posto di lavoro, ecc.).
In alcuni casi, la sottoscrizione di una polizza vita รจ condizione essenziale per la concessione del mutuo (es. persone di una certa età), in tutti i casi favorisce la valutazione positiva della pratica.
Il costo è piuttosto elevato, in genere oscilla tra le 30 e le 50 euro mensili, e non è incluso nel calcolo dell’ISC, inoltre può rappresentare un guadagno immediato per la banca quando il pagamento del premio avviene in un’unica soluzione all’inizio del piano di ammortamento.

Attenzione ai costi delle polizze vita !
Considerando il costo piuttosto elevato di tali polizze, si potrebbe cercare di risparmiare qualcosa optando per quelle che prevedono una graduale riduzione del capitale assicurato al decrescere del debito residuo. Un altro modo per risparmiare è quello di optare per le polizze che prevedono il pagamento anticipato del premio in un’unica soluzione. Il costo globale sarà inferiore rispetto ad una polizza a premio ricorrente, spesso anche nell’ipotesi in cui si voglia finanziare il costo del premio unico (soluzione proposta in “automatico” da quasi tutte le banche).

Polizza incendio e scoppio del fabbricato
Le polizze incendio e scoppio (obbligatorie) sono forme di copertura assicurative volte a tutelare il soggetto che stipula un mutuo da eventi direttamente collegati all’abitazione. In caso di sinistro l’assicurazione prevede un rimborso pari al costo di ricostruzione dell’immobile ipotecato, che dovrebbe estinguere il debito con la banca.
La polizza deve contenere l’apposito vincolo a favore della banca: in caso di sinistro, prima di rimborsare i danni al mutuatario, l’assicurazione deve ricevere il benestare dalla banca; la compagnia, inoltre, deve informarla anche nel caso in cui il sottoscrittore non paghi il premio, rendendo inefficace la copertura assicurativa.
Indicativamente, per un mutuo di 100.000 euro in 10-15 anni, il costo totale oscilla tra 100 e 500 euro. Tuttavia, alcune banche, allo scopo di rendersi più competitive sul mercato, propongono  spese assicurative gratuite, alleggerendo il costo totale del mutuo e il relativo I.S.C.

Attenzione al valore assicurato !
Di norma per determinare la somma da assicurare viene utilizzato il valore di costruzione a nuovo, ossia, il costo di costruzione dell’immobile.
Tuttavia, alcune banche utilizzano il valore commerciale che, essendo più elevato, consente di ottenere somme maggiori. Dunque, il mutuatario in questo modo è costretto a pagare anche il doppio del dovuto.

Polizza fideiussoria
Il mutuo ordinario copre fino all’80% del valore dell’immobile ipotecato, limite massimo stabilito per tutte le operazioni di credito fondiario.
Tuttavia, alcune banche possono finanziare fino al 100% del valore dell’immobile, richiedendo, però, maggiori garanzie a copertura della parte eccedente il limite fissato dalla Banca d’Italia. Tra queste vi è, appunto, la polizza fideiussoria. In mancanza della polizza fideiussoria nessuna banca può superare l’80%.
In caso di insolvenza del mutuatario la Compagnia deve versare immediatamente la somma pattuita, salvo il successivo diritto di rivalsa nei confronti del contraente (mutuatario).

Per quanto riguarda i costi, si consideri che la polizza fideiussoria contribuisce ad incrementare il costo del mutuo in modi diversi: solitamente la banca aumenta il tasso (da 0,20% a 0,50% in più rispetto al tasso base), in altri casi richiede il pagamento anticipato dell’intero premio (in genere lo 0,20% calcolato sulla parte di mutuo eccedente l’80% e moltiplicato per la sua durata).
Nel primo caso (aumento dello spread) si avrà un costo di gran lunga superiore rispetto al pagamento anticipato del premio, anche nell’ipotesi in cui il premio unico venga finanziato dalla banca (premio unico + interessi premio; soluzione spesso proposta in “automatico” dalle banche).

Attenzione alla scelta della Compagnia !
La polizza a protezione dell’immobile e l’eventuale assicurazione vita mutuo contribuiscono ad incrementare il costo di un mutuo, è consigliabile pertanto, prestare massima attenzione anche nella scelta della Compagnia assicurativa.
Si ricordi, a tal proposito, che non esiste alcuna norma che obbliga il cliente a sottoscrivere la polizza con la compagnia indicata dalla banca.