Mutui a confronto
Mutui a tasso fisso
Mutui a tasso variabile
Mutui a tasso misto
Mutui ordinati per banca
 

Capire i mutui
I mutui casa
Il mutuo fondiario e altri tipi di mutuo
Tasso fisso, variabile o misto ?
Il piano di ammortamento
Imposte mutuo e agevolazioni fiscali
I costi del mutuo e le spese notarili
Ipoteca
Estinzione mutuo
FAQ
Glossario
Consigli utili

 


Il garante per il mutuo o fideiussore

Quando la banca ritiene non sufficienti le capacità reddituali del mutuatario può chiedere ulteriori garanzie (pegno, fideiussione, altro immobile).

Il caso più comune è quello di richiedere una garanzia, di natura personale, sotto forma di fideiussione da parte di un soggetto terzo (in genere i genitori del mutuatario).

Il garante o fideiussore è il soggetto che «obbligandosi personalmente verso il creditore, garantisce l’adempimento di una obbligazione altrui» (articolo 1936, c.c.).

Considerata la natura accessoria della fideiussione, la non validità del contratto principale (mutuo) comporta l’invalidità della fideiussione stessa. Pertanto, il fideiussore può opporre al creditore (banca) tutte le eccezioni che spettano al mutuatario (differente la fideiussione omnibus).

Inadempimento dell’obbligazione
Il fideiussore è obbligato in solido con il mutuatario, e il creditore potrà chiedere indifferentemente l’adempimento dell’obbligazione sia al fideiussore che al debitore (mutuatario), salvo espressa pattuizione del beneficio di escussione. La clausola in questione consente al fideiussore convenuto in giudizio a seguito dell’inadempimento del mutuatario di ottenere la preventiva escussione del debitore principale.

Nel caso in cui sia previsto tale beneficio, però, il fideiussore dovrà indicare i beni del debitore da sottoporre ad esecuzione.

Diritto di regresso del fideiussore
Il fideiussore che ha pagato il debito ha diritto di regresso nei confronti del debitore (ovvero è surrogato (sostituito) nei diritti che il creditore (banca) vantava verso il debitore), tuttavia, subisce a sua volta il diritto di regresso del terzo datore d’ipoteca che abbia pagato quanto dovuto dal debitore.

Importo massimo della fideiussione
L’importo della fideiussione non può andare oltre il valore del debito garantito. Inoltre, la fideiussione si estingue automaticamente con l’estinzione del debito garantito.

Fideiussione omnibus
Si tratta di una garanzia che obbliga il fideiussore a coprire i debiti presenti e futuri del debitore-mutuatario. La fideiussione omnibus è valida a condizione che venga stabilito l’importo massimo garantito.

La fideiussione omnibus prevede due clausole:

  • Clausola a prima richiesta e senza eccezioni: il fideiussore è tenuto a pagare a semplice richiesta scritta della banca, senza poter sollevare nessuna delle eccezioni relative al debito garantito.
  • Clausola estensiva: la garanzia può coprire obbligazioni non ancora esistenti (condizionali o future). In tal caso è necessario indicare l’importo massimo della garanzia, pena la nullità del contratto.

 

 

 

 

 

Privacy - Cookie Policy