Mutui a confronto
Mutui a tasso fisso
Mutui a tasso variabile
Mutui a tasso misto
Mutui ordinati per banca
 

Capire i mutui
I mutui casa
Il mutuo fondiario e altri tipi di mutuo
Tasso fisso, variabile o misto ?
Il piano di ammortamento
Imposte mutuo e agevolazioni fiscali
I costi del mutuo e le spese notarili
Ipoteca
Estinzione mutuo
FAQ
Glossario
Consigli utili

 

Mutuo inpdap – Consigli ed esperienza personale

Il Mutuo Inpdap è un mutuo ipotecario “agevolato” riservato ai dipendenti dell’amministrazione pubblica (con contratto a tempo indeterminato) e ai pensionati iscritti alla Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e Sociali.

Attenzione ai Pro e contro !
L’agevolazione principale consiste nelle condizioni applicate al mutuo, in particolare il tasso di interesse, particolarmente vantaggiose rispetto alle offerte delle banche.
Di contro, il mutuo Inpdap non è consigliato a chi ha una certa urgenza, considerati i tempi medi di erogazione che possono arrivare ad oltre un anno dalla richiesta!

Caratteristiche del mutuo Inpadap
Finalità: acquisto prima casa o portabilità di mutuo contratto con altro Istituto per acquisto di prima casa.
Importo massimo: importo massimo finanziabile non superiore al 100% del valore di perizia dell’immobile. Massimo erogabile 300.000 euro.
Tipologia tasso: tasso fisso o misto. Il tasso misto prevede un tasso fisso per il primo anno e successivamente variabile indicizzato all’euribor 6 mesi 360 giorni.
Spese: spese di amministrazione pari allo 0,50% dell’importo mutuato; spese di perizia tecnica-estimativa; spese di iscrizione ipotecaria; spese notaio; spese di assicurazione.
Durata: da 10 a 30 anni
Rimborso mutuo: rate semestrali posticipate pagate tramite MAV precompilati

Condizioni per la concessione del mutuo

  • L’iscritto deve aver aderito alla Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e Sociali da almeno 3 anni, e, se in servizio, avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato al momento della richiesta.
  • La casa oggetto del mutuo Inpdap deve essere l’unica in proprietà, nell’ambito del nucleo familiare, sul territorio nazionale.
  • L’unità abitativa oggetto dell’acquisto non deve presentare le caratteristiche di abitazione di lusso.

Come presentare la domanda di Mutuo Inpdap
1) Scaricare e stampare esclusivamente il modulo presente all’indirizzo www.inpdap.gov.it,
2) Inviare la domanda tramite raccomandata con ricevuta di ritorno all’ufficio Inpdap competente per Territorio (in base all’ubicazione della casa oggetto di mutuo), esclusivamente nelle date: dal 1° al 10 gennaio, dal 1° al 10 maggio e dal 1° al 10 settembre di ogni anno.
3) Allegare tutta la documentazione prevista dal Regolamento Inpdap, pena il rigetto della domanda.

Come si forma la graduatoria finale ?
Ogni quadrimestre tutti gli Uffici Provinciali e Territoriali provvedono alla determinazione della graduatoria assegnando punti diversi in base ai seguenti parametri:
- Composizione del nucleo familiare (numero componenti, portatori di handicap grave, matrimonio contratto da non più di 3 anni)
- Reddito familiare imponibile

A parità di punteggio si considera l’anzianità di iscrizione alla Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e Sociali.

Attenzione !

Vuoi essere sempre aggiornato sulle novità relative ai mutui inpdap ? Segui il nostro forum e chiedi consiglio a chi è già riuscito ad ottenerlo !
SURROGA MUTUO CON INPDAP
Surroga con l’Inpdap
Mutuo Inpdap

Vuoi fare una simulazione del piano di ammortamento, sia per il mutuo a tasso fisso che variabile? Utilizza i nostri strumenti di calcolo

Calcolo rata mutuo inpdap
Calcolo rata massima ottenibile