Mutui a confronto
Mutui a tasso fisso
Mutui a tasso variabile
Mutui a tasso misto
Mutui ordinati per banca
 

Capire i mutui
I mutui casa
Il mutuo fondiario e altri tipi di mutuo
Tasso fisso, variabile o misto ?
Il piano di ammortamento
Imposte mutuo e agevolazioni fiscali
I costi del mutuo e le spese notarili
Ipoteca
Estinzione mutuo
FAQ
Glossario
Consigli utili

 

Preventivo per un mutuo sulla prima casa? Ecco per te qualche semplice consiglio per ricercare le condizioni migliori anche online!

Le recenti novità che si sono affermate nell’ultimo biennio hanno dato un’impronta ben definita alla forma che devono avere i preventivi per qualsiasi tipo di finanziamento, con particolare riguardo a quelli che hanno una durata lunga e che interessano importi di notevole entità. A maggior ragione sono quindi interessati proprio i mutui ipotecari e fondiari, destinati all’acquisto di un immobile.

Caratteristiche dei preventivi sui mutui

Per prima cosa il preventivo deve avere carattere gratuito, per cui bisogna diffidare di coloro che richiedono un compenso per fare, o anche solo rilasciare una copia del preventivo stesso. Al cliente va data una copia che riporti la firma dell’operatore che l’ha effettuata, il timbro della banca e il giorno in cui è stata compilata.

Devono essere specificati anche i termini entro i quali le condizioni pattuite (in caso di offerte promozionali) saranno accessibili e tutti i dati fondamentali sul mutuo quali: tipo di tasso, Taeg e Tan, durata del finanziamento, spese accessorie (con indicazione delle somme specificate per voce). Quando si richiede un mutuo online devono essere riportati i medesimi dati, mentre per la data fa fede quella certificata dall’arrivo della mail. I preventivi devono essere compilati in modo da consentire una facile e rapida comparazione.

Quanto sono affidabili i tool di ricerca e comparazione?

La maggior parte delle banche online, alcune tradizionali, e soprattutto i broker specializzati nella comparazione, offrono dei tool gratuiti che permettono, inserendo pochi dati, di individuare i mutui più convenienti, sulla base dei dati inseriti.

Spesso viene dato anche un giudizio sommario sulla “fattibilità” del mutuo stesso. Si tratta di giudizi che non devono essere presi in considerazione, e soprattutto non bisogna lasciarsi tentare dal desiderio di richiedere subito l’avvio della pratica, in quanto questi giudizi sono veramente numerici e non tengono conto di una lunga serie di fattori che peseranno sul giudizio finale (come la presenza di figli o coniuge a carico, che abbassa la quota destinata al mutuo, la presenza di un visura Crif non proprio immacolata, la presenza di piccole rate ancora in circolazione, ecc).

Quello che i preventivi non dicono

Il mutuo è un impegno economico serio che condizionerà le scelte fatte per un lungo periodo di tempo. Per cui oltre alla convenienza, o in particolari situazioni (ad esempio in caso di accollo di un mutuo, oppure se si ha un rapporto rata/reddito abbastanza al limite, ecc), oltre alla convenienza bisogna considerare altri fattori. Primo fra tutti le capacità e la qualità del consulente, intermediario o dipendente della banca che dovrà seguire la pratica.


 

 

 

 

 

Privacy - Cookie Policy