Mutui a confronto
Mutui a tasso fisso
Mutui a tasso variabile
Mutui a tasso misto
Mutui ordinati per banca
 

Capire i mutui
I mutui casa
Il mutuo fondiario e altri tipi di mutuo
Tasso fisso, variabile o misto ?
Il piano di ammortamento
Imposte mutuo e agevolazioni fiscali
I costi del mutuo e le spese notarili
Ipoteca
Estinzione mutuo
FAQ
Glossario
Consigli utili

 


Spread Banca

Lo Spread rappresenta la remunerazione per la banca ed è espresso da un valore percentuale che oscilla mediamente tra lo 0,5% e il 2%.

Lo spread sommato al tasso di riferimento di mercato (Euribor, nel caso del tasso variabile o Eurirs per il tasso fisso) determina il tasso di interesse applicato al mutuo (vedi anche Mutuo spread basso).
In genere lo spread aumenta con la durata del mutuo, tuttavia gli aumenti possono essere legati anche al tipo di contratto stipulato: ad esempio un mutuo a tasso variabile con cap avrà uno spread più elevato rispetto ad un variabile classico.

Per valutare le proposte di mutuo è quindi indispensabile essere aggiornato sull’andamento degli spread delle principali banche italiane.


 

 

 

 

 

Privacy - Cookie Policy