Mutui a confronto
Mutui a tasso fisso
Mutui a tasso variabile
Mutui a tasso misto
Mutui ordinati per banca
 

Capire i mutui
I mutui casa
Il mutuo fondiario e altri tipi di mutuo
Tasso fisso, variabile o misto ?
Il piano di ammortamento
Imposte mutuo e agevolazioni fiscali
I costi del mutuo e le spese notarili
Ipoteca
Estinzione mutuo
FAQ
Glossario
Consigli utili

 

TrasformaMutuo Bnl: panoramica sui mutui surroga della Banca Nazionale del Lavoro

L’ingresso della Banca Nazionale del Lavoro, tradizionalmente ricca di convenzioni ed accordi agevolativi soprattutto per la categoria dei lavoratori del pubblico impiego, nella francese Bnp Paribas non le ha fatto perdere le buone vecchie consuetudini, per cui ancora oggi risulta una delle banche convenzionate con l’Inpdap, riservando mutui ‘ad hoc’ a condizioni agevolate.

In più si tratta di una banca che negli ultimi anni (con il culmine toccato nel 2015) ha rivisto una buona parte dei propri prodotti, per adeguarli alla crescente domanda dei mutui di surroga, guardando soprattutto i tassi. Ciò non toglie che, se si ha la possibilità di passare con il mutuo surroga da Bnl a quello con l’Inps, si ottengono delle notevoli riduzioni dei tassi di interesse (considerando ovviamente le difficoltà di riuscire a rientrare nella graduatoria dell’ex Istituto di previdenza dei lavoratori pubblici).

Condizioni e proposte per la portabilità

I mutui che permettono di sfruttare la surroga in casa Bnl sono denominati Trasforma mutuo, e sono presenti in una versione ‘semplice’ (che permette di subentrare alla banca con la quale si ha già in corso un mutuo per l’importo residuo del capitale ancora da rimborsare), ed una ‘più liquidità’, che quindi aggiunge delle somme nuove. La maggioranza delle tipologie di mutuo disponibili, a partire dallo Spensierato (un classico a tasso fisso) fino a quelli un po più particolari (come il variabile con cap, il flessibile, quello con rata decrescente oppure con rata crescente), possono essere utilizzati con la finalità di surroga, senza dover sostenere i costi accessori da pagare in sede di acquisto o accensione di un mutuo nuovo (anche in caso di sostituzione), con un bel risparmio, soprattutto per quanto riguarda la parte delle spese di istruttoria.

Come caratteristiche comuni ci sono la durata (che parte da 5 anni e arriva quasi sempre fino a 30 anni) e l’importo minimo finanziabile che parte da soli 5 mila euro (con l’eccezione della versione Bnl Affitto più che può avere come durate solo 20 anni, 25 anni o 30 anni, e che ha un importo minimo finanziabile di 30 mila euro).

Conclusioni e opinioni

L’aspetto più interessante è la soglia minima finanziabile tra le più basse che si possano trovare. Di contro, al di fuori di convenzioni e tassi agevolati, non si riescono a spuntare le condizioni più vantaggiose dell’offerta delle altre banche concorrenti.

Torna alla pagina principale: Guida surroga mutui.


 

 

 

 

 

Privacy - Cookie Policy