Mutui a confronto
Mutui a tasso fisso
Mutui a tasso variabile
Mutui a tasso misto
Mutui ordinati per banca
 

Capire i mutui
I mutui casa
Il mutuo fondiario e altri tipi di mutuo
Tasso fisso, variabile o misto ?
Il piano di ammortamento
Imposte mutuo e agevolazioni fiscali
I costi del mutuo e le spese notarili
Ipoteca
Estinzione mutuo
FAQ
Glossario
Consigli utili

 

App cerca casa: Casa.it, Immobiliare.it, Idealista e Rent Hoop

Perché si dovrebbero utilizzare delle app per cercare casa in vendita da privati o tramite agenzie immobiliari? Navigando sul web si trovano tantissimi annunci di case in vendita oppure in affitto ed è propria questa grande varietà di alternative che molte volte può causare un po’ di confusione. L’uso di un’app dedicata potrebbe permettere di ‘organizzare’ la ricerca al meglio in base alle proprie necessità ed al contempo di approfittare di una serie di vantaggi, senza dover spendere nulla e nei tempi che si ritengono più utili (approfondimento: Investimenti immobiliari). Entriamo nel particolare di quanto appena detto.

I vantaggi delle applicazioni

Le app, legate ai siti ufficiali o quelli generalmente considerati più fruibili dagli utenti, con tanto di recensioni positive, sono dotate di filtri, che di norma basta impostare una prima volta per poi ritrovarseli anche nelle ricerche successive. I vantaggi, nel loro utilizzo, sono quindi abbastanza scontati, ma può essere comunque utile riassumerli brevemente:

  1. non sono necessarie varie registrazioni, ma tramite una sola app si può avere accesso a tantissimi annunci, con condizioni che rispecchiano il tipo di selezione (filtro) inserito;
  2. per poter fare confronti, poter contattare l’inserzionista, ecc, si usa semplicemente la stessa app che consente di fare la ricerca;
  3. tramite i sistemi di notifica, se impostati, si viene avvisati se ci sono delle new entry di annunci conformi a ciò che stiamo cercando.

I vantaggi riguardano non solo gli aspiranti acquirenti, ma anche coloro che scelgono questa via per inserire e gestire inserzioni o annunci di immobili che desiderano vendere o affittare. Infatti queste applicazioni, funzionando da vetrine, mettono a confronto la potenziale domanda con l’offerta presente (approfondimento: Prezzi casa).

Oggi, con la sempre più massiccia diffusione delle app per smartphone, anche il numero di quelle dedicate al settore immobiliare è molto elevato, ma ovviamente alcune nel tempo si sono messe in evidenza ottenendo più gradimento da parte degli utenti che le hanno utilizzate rispetto ad altre. Vediamo alcune tra le principali alternative:

Casa.it

logo app casa.it

L’app del noto sito Casa.it (presente online dal lontano 1996) riporta annunci provenienti da tutta italia ed è compatibile con Android e iOs. In questo secondo caso si parte dalla versione 9.0 in poi con compatibilità anche per iPad. Si tratta di un’applicazione che ha tantissimi annunci e che ha ottenuto nel tempo un livello di gradimento medio-medio alto, con circa 3,9 stelle su 5 su ITunes ed un punteggio simile anche su Trustpilot (Data rilevazione 19 gennaio 2020).

L’app è gratuita e facile da scaricare, riconoscere ed utilizzare, impostando e cancellando i filtri in funzione delle necessità che si possono avere al momento. Tra le funzioni evolute, troviamo:

  • in famiglia: sono 6 gli smartphone utenze che possono accedere ed usare l’app;
  • vicino a te: selezionando questa voce ed abilitando la geolocalizzazione del gps del proprio smartphone, automaticamente gli annunci che vengono messi in cima sono quelli nelle vicinanze dello smartphone.

Immobiliare.it

logo immobiliare.it

Si tratta di una delle app più popolari, con numerose recensioni positive, che raggiunge ben 4,6 stelle sulle 5 massime disponibili (Fonte: Google Play – Data rilevazione 19 gennaio 2020). Anche in questo caso i filtri offerti sono molto utili per affinare la ricerca, con possibilità di trovare annunci ‘ad hoc’ in regioni anche differenti. Non solo, la ricerca tramite mappa consente di visualizzare con buona approssimazione sulla cartina l’ubicazione degli immobili stessi permettendo di risparmiare tempo non visitando immobili appetibili ma posizionati in punti che non soddisfano appieno i propri requisiti.

Via app è possibile contattare l’inserzionista utilizzando il numero di telefono o la mail inserita nell’annuncio, sfruttando anche i riferimenti (orari ed indirizzo) forniti dalle agenzie immobiliari o dal costruttore dell’immobile. Tra le funzioni più particolari troviamo la possibilità di far valutare gratuitamente il proprio immobile dall’algoritmo di Immobiliare.it inserendo alcuni semplici dati come:

  • esposizione;
  • indirizzo;
  • caratteristiche generali (numero di stanze, presenza di balconi o giardino, ecc).

Anche in questo caso l’app è gratuita e compatibile con Android e sistema operativo iOs.

Idealista

logo idealista

App completa che permette sia di fare ricerche generiche che più specifiche in qualsiasi parte d’Italia e non solo. Alla pari delle precedenti alternative offre anche la possibilità di inserire annunci, sempre gratuiti, di vendita o affitto da corredare con le foto. Il tutto gestibile tramite un solo account (tramite normale registrazione e creazione di un profilo).

Anche qui troviamo la possibilità di visualizzare gli immobili sia per mappa che per foto nella lista di annunci proposti in funzione del tipo di filtri impostati. Ancora una volta la compatibilità è sia con Android che con Apple ed in entrambi i casi le valutazioni degli utenti sono superiori a 4,5 stelle su di un massimo di 5 (Data rilevazione: 19 gennaio 2020 Fonti: Google Store e Apple Store)

Rent Hoop

logo rent hoop

Concludiamo con un’app specializzata nel ‘renting’ e nel risolvere le varie problematiche collegate. Molti utenti sul web cercano casa in affitto, ma spesso si ha il problema di cercare dei coinquilini con i quali condividere la casa ideale trovata, oppure non si desidera lasciare l’appartamento una volta che i precedenti coinquilini hanno deciso di andarsene. Stiamo parlando di Rent Hoop, che permette di selezionare requisiti ‘ad hoc’ per trovare coinquilini con i quali condividere un appartamento per un breve periodo o per periodi più lunghi. I requisiti di sistema sono:

  • Android: 4.4 e successivi;
  • iOs: 9.0 e successivi con compatibiltà per iPad (anche modello Pro).

Al 19 gennaio 2020 il gradimento dell’app gratuita è discreto con un punteggio assegnato dagli utenti Apple di 3,8 stelle su 5.

Approfondimento: Mutuo mobile.

 

Vai all'indice delle news


 

 

 

 

 

Privacy - Cookie Policy