Mutui a confronto
Mutui a tasso fisso
Mutui a tasso variabile
Mutui a tasso misto
Mutui ordinati per banca
 

Capire i mutui
I mutui casa
Il mutuo fondiario e altri tipi di mutuo
Tasso fisso, variabile o misto ?
Il piano di ammortamento
Imposte mutuo e agevolazioni fiscali
I costi del mutuo e le spese notarili
Ipoteca
Estinzione mutuo
FAQ
Glossario
Consigli utili

 


Penali di estinzione anticipata mutui casa: il decreto Bersani

Il decreto Bersani (Dl 223/2006 convertito nella legge 248/2006) ha aperto un dibattito sulla possibilità di estinguere anticipatamente un mutuo, senza pagare le penali.

Secondo l’articolo 10 del decreto Bersani «in ogni caso, nei contratti di durata, il cliente ha sempre la facoltà di recedere dal contratto senza penalità e senza spese di chiusura».

Con la circolare del 3 agosto l’Abi ha respinto questa possibilità affermando che la penale in questione non rientra tra quelle "penalità" e "spese di chiusura" dei "contratti di durata" che il decreto impone di non pretendere dai clienti.

Di contro le associazioni dei consumatori sono a favore di una interpretazione che azzeri le penali di estinzione anticipata e allo stesso tempo chiedono una maggior chiarezza che potrà essere fornita solo da un “tavolo tecnico” formato da esperti di settore.

La cartolarizzazione dei mutui

Negli ultimi 5 anni il mercato italiano degli Rmbs (residential mortgage-backed securities), ovvero il mercato italiano dei mutui cartolarizzati è cresciuto notevolmente. Secondo un’indagine di Barclays Capital, infatti, alla fine del 2005 la quota di mercato italiana in Europa era pari al 7% ed anche per il 2006 si prevede un nuovo record.

Con la cartolarizzazione la banca cede il contratto di mutuo ad un’altra società; questo vuol dire che il cliente dovrà rivolgersi a quest’ultima per chiedere un’estinzione anticipata o per rinegoziare le condizioni contrattuali. Naturalmente la variazione della società titolare del nuovo diritto non comporta una modifica del contratto di mutuo.

Per rendere valida la cartolarizzazione dei mutui verso i terzi, le banche devono pubblicare una nota sulla Gazzetta Ufficiale (articolo 58 del Tub), e non sono tenute a dare ulteriori comunicazioni ai clienti. In questo caso il decreto Bersani non apporta alcuna modifica.

Fonte: Il Sole 24 Ore (21 ottobre 2006)

 

Torna ad Articoli e approfondimenti sui mutui

Torna all’ home

 

 

 


 

 

 

 

 

Privacy - Cookie Policy