Mutui a confronto
Mutui a tasso fisso
Mutui a tasso variabile
Mutui a tasso misto
Mutui ordinati per banca
 

Capire i mutui
I mutui casa
Il mutuo fondiario e altri tipi di mutuo
Tasso fisso, variabile o misto ?
Il piano di ammortamento
Imposte mutuo e agevolazioni fiscali
I costi del mutuo e le spese notarili
Ipoteca
Estinzione mutuo
FAQ
Glossario
Consigli utili

 

Finanziamento 10 mila euro online e non: come scegliere il migliore?

Tra le somme richieste con maggiore ricorrenza dai privati spicca il prestito da 10000 euro (molto richiesto sia sotto forma di finanziamento finalizzato che di tipo personale), mentre per le aziende si tratta di una cifra molto usata sotto forma di apertura di credito in conto corrente.

Al di là delle motivazioni per cui si tende a richiederlo (una forte spinta è arrivata dal bonus mobili ed dalle condizioni per la detrazione), tutte le banche che prevedono l’erogazione di finanziamenti coprono questa cifra, considerandola di entità intermedia, affiancandoli ai prestiti veloci od al piccolo prestito, che invece appartengono al segmento inferiore (per importo e per durata della fase di valutazione).

Caratteristiche principali

Un prestito da 10000 euro viene concesso con una tempistica molto diversa da banca a banca, andando da un lasso di tempo di circa 5 giorni, a un periodo che può superare qualche settimana (il tempo impiegato dipende comunque anche dalle garanzie offerte dal richiedente e dalla facilità con cui si può esaminarne la correttezza).

Per quanto riguarda il rimborso a rate, tipico del prestito, molto invece dipende dalla durata scelta, fermo restando che per una cifra di questo tipo normalmente non viene ammesso un piano di ammortamento inferiore ai 18 mesi. Per questo, nel compunto totale dei costi, va considerata anche l’imposta sostitutiva che va pagata (detratta a monte sulla cifra finanziata) obbligatoriamente per legge.

Come durata massima si va dall’estinzione in 5 anni fino a quello che accetta 120 mensilità. Un finanziamento da 10000 euro, richiedendo un’attenta valutazione, prevede normalmente anche l’applicazione di costi di istruttoria, anche se non mancano alcune eccezioni.

Invece come modalità di richiesta si possono avere tutte e tre le alternative:

  • richiesta diretta in agenzia o filiale dopo aver effettuato un preventivo;
  • calcolo del preventivo online per poi proseguire tramite agenzia (come nel caso di Agos);
  • richiesta di preventivo e prosecuzione dell’iter interamente online (come nel caso di Findomestic).

Esempi

Consideriamo l’ipotesi di un preventivo di un prestito di 10000 euro da restituire in 5 anni, calcolabile online. In tal caso:

  • Findomestic prevede una rata di poco inferiore ai 200 (196,5 euro) euro con un Taeg al di sotto del 7%;
  • Agos invece applica una rata di 195 euro tondi co un Taeg di 6,75%.

 

 

 

 

 

Privacy - Cookie Policy